Quante calorie hanno le gallette di riso?

Gallette di riso

Spesso, quando si vuole mettere qualcosa sotto i denti ma non ci si vuole rovinare l’appetito, si ricorre alle gallette di riso.  In  molti le mangiano perché sono pratiche da portare al lavoro, in borsa, in autobus e così via, altri perché pensano che siano davvero amiche della dieta.

Ma le cose stanno realmente così? Scopriamolo insieme.

Gallette di riso calorie

Le gallette di riso vengono in genere considerate alimenti leggeri. Questa convinzione trova il suo fondamento nel fatto che, a differenza di molti altri snack salati, tali alimenti non contengono lieviti di alcun tipo e quindi è praticamente impossibile che causino quel fastidioso gonfiore addominale che interessa molte persone. I soggetti affetti da questo problema quindi, soprattutto quando si trovano in condizione di consumare i pasti al di fuori di casa e magari fasciati da abiti non proprio comodissimi e comunque attillati, sostituiscono spesso il pane con le gallette.

Qualcuno però sembra non voler cedere a quella che a tutti gli effetti è diventata una vera e propria moda del momento e, anzi, afferma anche che questi alimenti hanno lo stesso sapore della plastica. In effetti sia le gallette di riso che gli oggetti realizzati in PVC vengono prodotti per estrusione, cambia chiaramente la materia prima, ma la tecnica resta invariata. Ciò significa che, per ragioni meccaniche da non approfondire in questa sede, a fine procedimento si avrà un alimento privo di umidità, ricchissimo di aria e molto croccante.

Perché soffermarsi su questo aspetto? Beh, perché la lavorazione per estrusione è responsabile della perdita di una gran parte di sostanze nutritive presenti nei chicchi di riso: viene a mancare infatti la lisina, si distruggono veri e propri complessi vitaminici e chi più ne ha più ne metta.

Volete sapere dove sta l’ironia in tutto ciò? Nel fatto che in 100 grammi di gallette di riso sono contenute circa 370 calorie mentre in un panino integrale ne trovereste circa la metà. Insomma: non soltanto per anni ci hanno abbindolato, ma per giunta in molti hanno, con enorme sacrificio, rinunciato al pane pensando di correggere la loro alimentazione!

Gallette di riso fanno male?

Abbiamo quindi appurato che la galletta di riso è tutto fuorché un cibo dimagrante. L’unico vantaggio che essa procura a chi spera di rimodellare la silhouette è quello derivante dal suo altissimo potere saziante che non crea gonfiori addominali, lo si diceva già poco sopra. Questo significa che, almeno per qualche tempo, chi mangia delle gallette potrà tenere a freno i morsi della fame. Tra l’altro l’amido qui contenuto, ancora una volta a seguito della lavorazione per estrusione, diventa mediamente più digeribile rispetto a quanto non sia per altri cibi.

Bene, passiamo ora al problema salubrità. Le gallette di riso, con buona pace dei loro sostenitori, non sono nemmeno lontanamente definibili alimenti sani. Esse hanno infatti un alto indice glicemico. Quel che è peggio però è che contengono acrilamide, una molecola ritenuta in qualche modo cancerogena, ed arsenico.

Per quanto riguarda il primo problema, la soluzione sarebbe non mangiarne troppe tutte in una volta, prediligere la variante integrale e mangiare questo alimento insieme a cibi proteici che, combinati al riso, riducono i livelli dell’indice glicemico.

Per quanto riguarda il secondo problema, la soluzione sarebbe evitarle del tutto (e questo vale anche per i millantati prodotti bio che, almeno in questo caso, non sono per niente utili all’organismo).

Tenete infine presente che se la vostra scelta di mangiare delle gallette di riso dipende da eventuali allergie ed intolleranze, meglio fareste a comprare prodotti per celiaci, farine speciali ed alimenti pensati appositamente per sopperire alle vostre specifiche necessità; le gallette infatti non soltanto non vi aiuterebbero più di tanto, ma potrebbero persino danneggiarvi!