Allenamento crossfit brucia grassi

Fitness stretching

Bruciare i grassi in eccesso e avere sempre una forma smagliante è un po’ il sogno di tutti, almeno di tutti coloro i quali amano poter sfoggiare un bel fisico e fare shopping trovando sempre la taglia perfetta per mettere in risalto la propria bellezza e la propria personalità.

Sapete come fare ad assicurarsi tutto ciò? Beh, sicuramente comportandosi bene a tavola, ma anche dedicandosi ad un po’ di sport. Avete mai considerato l’idea del crossfit?

Il crossfit: cosa c’è da sapere?

Si tratta senza dubbio di uno sport completo perché pensato per fondere armonicamente diverse discipline: dal sollevamento pesi alla boxe, dal corpo libero alla corsa e quant’altro, il tutto allenandosi sempre con ritmi particolarmente sostenuti.

Così facendo, vi chiederete, si accelera il metabolismo a sufficienza? Ovviamente sì, e anche tanto, cosa che contribuisce a restituire a chi pratica questa disciplina una perfetta forma fisica.

Una lezione tipo

Una lezione tipo si articola solitamente in 4 fasi ciascuna delle quali ha ovviamente una sua utilità nell’economia della sessione di allenamento che in media dura dai 15 minuti a poco meno di un’ora (ve l’avevamo detto che tutto si svolge a ritmi intensi!). Vediamole nel dettaglio.

Riscaldamento

Questa fase, detta anche warm up oppure ancora mobility consente all’organismo di abituarsi gradualmente all’incremento di attività fisica non stressando articolazioni, muscoli, cuore e giunture.

In genere per qualche minuto si eseguiranno dei semplici esercizi a corpo libero. Tenendo in considerazione una sessione lunga di allenamento, questo step dura circa una quindicina di minuti.

Istruzioni

In questa fase, nota anche come skill/strenght il coach la fa da padrone: egli infatti vi spiegherà nel dettaglio come compiere determinati movimenti o eseguire degli esercizi.

Spesso essa si sovrappone alla fase di riscaldamento tant’è vero che l’allenatore parla tenendo d’occhio i vari atleti e correggendone eventuali errori. Tale step dura circa 20 minuti.

WOD

A questo punto siete giunti al vivo della questione: in maniera frenetica e quasi senza riposo eseguirete degli esercizi che cambieranno di sessione in sessione e che hanno lo scopo di allenare tutte le parti del vostro corpo. In relazione allo sforzo profuso il WOD può durare dai 5 ai 30 minuti.

Defaticamento

La fase detta anche recovery o flexibility serve essenzialmente a farvi rilassare un po’ e a defaticare il corpo con un po’ di stretching. In media non dura più di dieci minuti.

Il crossfit è uno sport per tutti?

Purtroppo no. Data la mole e l’intensità di lavoro mediamente prevista, gli specialisti ne sconsigliano la pratica ai grandi obesi, ai cardiopatici, a tutti coloro i quali hanno rilevato patologie a carico dello scheletro, alle donne incinta, ai malati di artrosi e a chi accusa dei traumi articolari.

Se ne consiglia invece la pratica a chi ha qualche chilo in eccesso (ovviamente previa autorizzazione medica), a chi vuole tonificare il corpo e a chi in genere in sala da ginnastica si annoia (qui non ne avrete il tempo).

L’importante è comunque iscriversi in palestra ed evitare gli allenamenti in solitaria…