Allenamento Crossfit a casa

Crossfit a casa

Andare in palestra per allenarsi non sempre è possibile: a volte non se ne ha il tempo, altre volte si preferisce destinare i propri soldi ad altro. Questo non significa però che se siete degli appassionati di crossfit non possiate allenarvi a casa. Vi sembra impossibile? Quanto siete pessimisti!

Gli  attrezzi

Partiamo da qui: la prima cosa che dovrete procurarvi sono gli attrezzi. Allora, operiamo un primo distinguo: se siete tra i pochi fortunati che possono permettersi il lusso di acquistare i ferri del mestiere, per così dire, e destinare loro un’area della casa non ci sono problemi, agite così e create la vostra piccola palestra domestica.

Per i comuni mortali invece il consiglio è quello di puntare molto sul corpo libero. Se potete però acquistate attrezzi di poco conto quali la pull up bar, un tappetino,  e magari qualche peso.

Gli esercizi

Adesso andiamo al vivo della questione: che tipo di esercizi eseguirete? Se proprio non avete attrezzi orientatevi su 50 reps per esercizio alternando ai salti a ginocchia alte degli air squats, passando poi a degli jumping jacks e, proseguendo con dei superheroes. A questo punto eseguite dei lunge (25 per ciascuna gamba) e finite con dei sit-ups.

Stanchi? Questo genere di esercizi, lo sapete già, accelererà parecchio il vostro metabolismo consentendovi di perdere peso e migliorare la vostra resistenza. Insomma: sicuramente siete stanchi ma ne è valsa la pena.

Cindy: modello EMOM

Se non siete dei fans degli AMRAP, potreste decidere di dedicarvi agli EMOM (Every Minute On the Minute). Tra i più noti non possiamo non citare Cindy e Chelsea.

Il primo, quello che ci interessa in questo caso, si fonda su time cap dalla durata di una ventina di minuti durante i quali sarete tenuti ad eseguire quante più reps vi sia possibile.

Una scheda tipo in questo caso prevede che in circa 20 minuti facciate 5 pull ups, 10 push ups e 15 squats. Grazie a questo programma potrete aumentare massa muscolare e dimagrire.

Il chipper: come funziona?

Il chipper è un tipo di WOD basato sulla ripetizione di un altissimo numero di reps. In genere tale programma va eseguito for time combinando almeno 4 esercizi che mettano alla prova l’intera muscolatura dell’atleta.

Ogni rep, badate bene, può essere avviata soltanto dopo aver eseguito quella immediatamente precedente. Si tratta insomma di un programma molto libero ad alta intensità mirato all’accelerazione del metabolismo. Lo preferite?

Allenatori virtuali: le app

Se, com’è giusto che sia, di tanto in tanto volete cambiare il programma, un consiglio che possiamo darvi è quello di installare sul vostro smartphone un’app tedesca ideata proprio da alcuni addetti ai lavori. Freeletics, questo è il suo nome, vi proporrà una combinazione di esercizi gym, bodyweight e running da poter eseguire in autonomia o da proporre al vostro coach se di tanto in tanto mettete piede anche in palestra.

Nel primo caso vi verranno suggeriti degli esercizi con pesi finalizzati all’aumento della massa muscolare e al generico sviluppo di forza e forza esplosiva.

Nel secondo invece essenzialmente si tratterà di movimenti a corpo libero quindi via libera ai burpees o agli squat. L’obiettivo finale in questo caso è quello di modellare il corpo e perdere peso.

Nell’ultimo gruppo invece toverete esercizi essenzialmente mirati ad imparare a correre per lunghi tragitti e finalizzati anche al dimagrimento.

I video su Youtube

Se ancora non siete soddisfatti non sottovalutate Youtube: esistono infatti dei canali dedicati gestiti da coach o mostri sacri del crossfit che, per l’occasione, diventeranno i vostri allenatori.

Pensate: potrete persino prepararvi ad eseguire degli uragani (anche se la cosa migliore sarebbe allenarsi prima in un box  e proseguire poi autonomamente onde evitare di esagerare e rischiare grosso).